mercoledì 18 novembre 2009

They still want to know


Cambia il genere musicale e l'attitudine ma il messaggio rimane lo stesso e dopo quarantacinque anni non suona nemmeno troppo obsoleto.
L'avevo consigliata qualche domenica mattina fa nella rubrica "Sunday Morning Réveil" la cover di Who Do You Love della band northern soul The Sapphires rifatta dal giovane trio svedese tutto al femminile, Museum Of Bellas Artes. Ora viene fuori questo video in stile vergini suicide, non posso che segnalarlo insieme all'introvabile singolo originale del 1964 e a un opposto, freschissimo, remix giapponese.

(♫) The Sapphires - Who Do You Love
(♫) Museum Of Bellas Artes - Who Do You Love
(♫) Museum Of Bellas Artes - Who Do You Love (Handsomeboy Technique remix)

2 commenti:

e. ha detto...

Più che le Vergini Suicide (per la luce nell'ultima inquadratura?) il video mi aveva fatto pensare a Labyrinth o addirittura La Storia Infinita, a un fantasy sospeso Anni Ottanta. La bionda nel vestito bianco ricorda tantissimo Karin, la cantante delle Never Invited to Perties in cui militava anche Alice dei Bellas Artes. Lacrime.
ciao, e.

FedE ha detto...

Quello a cui ho pensato è un possibile sequel del film della Coppola: il giardino delle ragazzine non è più quello attorno alla loro casa ma il giardino dell'Eden dove finalmente sono libere di esplorare e divertirsi.
Sì i riferimenti alla Storia Infinita e i fantasy anni 80 ci stanno, forse ancor più chiaramente delle Vergini Suicide - richiamo cinematografico con il quale avevamo già etichettato qualche video fa degli Air France, se ricordo bene.
Grazie Enzo,
fe.